Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie privacy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per poter navigare correttamente sul sito occorre accettare l’uso dei cookie.

francesco ballero

canta e cammina

Relazione

giovedì 7 febbraio 2019 – T.O. IV sett.
Eb 12,18-19.21-24 Sal 47 Mc 6,7-13
Ti ringrazio, mio Signore e mio Dio, perché Tu mi hai chiamato insieme ad altri per stare nella tua intimità. Tu ci chiami per abitare con Te e poi per mandarci. Non ci muoviamo da luoghi di fuoco ardente né di oscurità, tenebra e tempesta, né di squillo di tromba e suono di parole, ma dal luogo della gioia, noi nati per dimorare nella comunione e nella pace. L’amore luminoso del Padre suscita in noi l’amore verso Dio stesso e verso i fratelli. Ti ringrazio, mio Signore e mio Dio, perché ci esorti a muoverci senza bagaglio, o perlomeno con un bagaglio molto leggero, che non rallenti il nostro passo; vi è l’urgenza di entrare nello spazio della relazione. Ti ringrazio, mio Signore e mio Dio, perché la relazione con Te è essenza della relazione con ogni altro fratello o sorella. La relazione con Te ci rende consapevoli della nostra chiamata, Tu fonte ed origine di ogni nostro mandato. Dio grande e misericordioso, concedi a noi tuoi fedeli di adorarti con tutta l’anima e di amare i nostri fratelli nella carità del Cristo.