Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie privacy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per poter navigare correttamente sul sito occorre accettare l’uso dei cookie.

francesco ballero

canta e cammina

Toccare

martedì 5 febbraio 2019 – T.O. IV sett.
Eb 12,1-4 Sal 21 Mc 5,21-43
Signore Gesù, oggi sei andato incontro a due dolori infiniti. Ecco che penetrano nel tuo cuore ed ecco che ogni tuo gesto ed ogni tua parola è un inno alla vita; ci offri due episodi che si intrecciano con fibre sottili e delicate, un tessuto di sguardi e parole, di intese e di complicità, forse anche di sorrisi e carezze. Signore Gesù, da Te proviene la forza che alimenta ogni desiderio di vita. Tu sei la speranza che infrange l’isolamento. Credere in Te sconfigge la paura, permette di osare. Nel toccarti, nell’appoggiare le mie mani sul tuo corpo, Ti riconosco Signore della vita. Tu mi liberi dalle forze del male che provengono dalle mie viscere, quelle forze che spesso hanno provocato paura e sfiducia. Tu sei la tenerezza infinita che si lascia toccare e tocca e prende per mano, gesti cha hanno riguardo ed onorano il nostro corpo, sono calore e vicinanza. Lasciaci imparare i tuoi gesti, dona anche a noi la capacità di stare vicino a chi soffre, di lasciarci toccare e toccare chi è accanto a noi, di prendere per mano.