Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie privacy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per poter navigare correttamente sul sito occorre accettare l’uso dei cookie.

francesco ballero

canta e cammina

Al di là del Giordano

venerdì 12 aprile 2019 – V sett. di quaresima
Ger 20,10-13 Sal 17 Gv 10,31-42
Ci risiamo con le pietre. Signore Gesù, di nuovo raccolgono delle pietre per lapidarti. Sarà perché le profondità del cuore umano sono pavimentate con le pietre? Ecco Tu sei venuto tra noi per darci un cuore nuovo, mettere dentro di noi uno spirito nuovo, togliere da noi il cuore di pietra e darci un cuore di carne. Per porre il tuo Spirito dentro di noi. Ci rammenti che è scritto nella legge “Io ho detto: voi siete dei”. Vuoi ricondurci allo splendore della verità senza colpevolizzarci e far pesare sul nostro capo l’imputazione della cattiveria, ma sottoponendo alla nostra attenzione il supremo invito a vivere nell’intimità col Padre. Tu di questo ti fai testimone e mediatore. Ci riveli un’immagine del Padre completamente diversa dalle nostre fuorvianti aspettative. Chi si attendeva un Dio totalmente aperto a condividere la sua stessa natura e a manifestarla nelle opere da te compiute? Per questo sei rifiutato? perché il tuo unico desiderio è quello di donarci il Padre?
Ti ringrazio perché esistono anche persone che, attraverso la tua parola e attraverso le opere che hanno manifestato la gloria di Dio, hanno creduto. Ti ringrazio perché li hai collocati lungo la mia strada ed essi mi hanno permesso di distinguere lo Spirito del Padre che li abitava nel profondo. Ti ringrazio per la loro umiltà e per la povertà che li ha disposti all’adorazione. Ti ringrazio perché per molti c’è la possibilità di andare e di ritrovare, al di là del Giordano, profeti che non compiono segni straordinari, ma ci raccontano di te. Ti ringrazio perché l’incontro con loro mi ha rinsaldato nella fede e mi ha permesso di riconoscere che Tu sei il Cristo, credere che Gesù è nel Padre e che il Padre è in lui.